Stefano Messina sul Corriere della Sera:«L’Italia e l’Europa non sono più in grado di competere sui prezzi delle navi da carico»

Quando parla del nonno, Stefano Messina si commuove eppure «è mancato che eravamo tutti ragazzi, però ne abbiamo un ricordo straordinario, una persona che teneva veramente alla compattezza ed ai valori familiari». Imprenditore di prima generazione, ha dato il via ad una azienda familiare – oggi Ignazio Messina & C. – diventando uno dei principali operatori dello shipping italiano e mondiale con servizi di linea che collegano l’Europa meridionale, il Mediterraneo, l’Africa, il Medio Oriente ed il Subcontinente indiano connettendo oltre 50 porti e servendo 40 diversi Paesi. «La nostra società si occupa di trasporto marittimo internazionale di linea» – dice Messina – «tramite nostre navi che sono l’asset materiale principale e sono in gran parte di proprietà, battono bandiera italiana e sono formate quasi esclusivamente da equipaggi italiani, per noi è un grande orgoglio, trasportiamo container, la modalità più diffusa attraverso la quale si trasportano merci finite, prodotti finiti ma anche semilavorati».

L’ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLA SERA