Intervista del The MediTelegraph a Stefano Messina (Presidente Assarmatori): “Napoli e Salerno hanno bisogno di grandi opere”.

«A Napoli e Salerno c’è una leggera ripresa – dice Stefano Messina, presidente di Assarmatori – che però è ancora ben distante dai livelli pre-pandemia. Nel primo semestre del 2021, secondo i dati forniti dall’Autorità di sistema Portuale del Mare Tirreno Centrale, nei porti di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia sono stati movimentati 16,5 milioni di tonnellate di merce, ossia il 12,6% in più di quante ne erano state movimentate nello stesso periodo dell’anno precedente, che però era proprio quello in cui gli effetti della pandemia sono stati più duri. In leggera ripresa è anche il traffico passeggeri, nel primo semestre il totale dei passeggeri imbarcati e sbarcati in questi porti è stato di circa 1 milione e 325 mila unità, lo scorso anno avevano di poco superato il milione. Poi sappiamo che a luglio c’è stato un buon traffico, salito ancora ad agosto e poi tornato a calare da settembre. Come è ovvio vista la forte stagionalità del traffico turistico. Ma per recuperare i livelli del 2019 ci vuole ancora tanto».

L’ARTICOLO COMPLETO SU THE MEDITELEGRAPH