Il cantiere navale “San Giorgio del Porto” di Genova sarà il primo cantiere italiano autorizzato dall’EU al riciclaggio della navi.

Come è noto le navi battenti bandiera di stati membri dell’Unione Europea possono essere riciclate solo in cantieri che soddisfano determinati standard sociali ed ambientali. Questi cantieri sono elencati in una lista di impianti autorizzati e la Commissione sta proponendo di aggiungere agli impianti esistenti un certo numero di nuovi cantieri localizzati in Danimarca, Italia, Finlandia Turchia e Stati Uniti.

Il cantiere navale “San Giorgio del Porto” di Genova è il primo cantiere italiano che sarà iscritto in questa lista e sarà in grado di operare sia in banchina che in dry-dock, su navi lunghe fino a 350 metri, larghe fino a 75 metri e con un’immersione fino a 16 metri. Al completamento dell’iter ed alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea manca solo l’adozione ormai prossima da parte della Commissione.