ICS e ITF annunciano l’accordo sul salario minimo per la gente di mare.

La federazione internazionale dei lavoratori del trasporto (ITF) e l’International Chamber of Shipping riunite a Ginevra dal sottocomitato sui salari dei marittimi della commissione che fa capo all’International Labour Organization (ILO), hanno chiuso l’accordo per aggiornare il salario minimo dei marittimo. Mark Dickinson, portavoce dei marittimi, ha sottolineato che si è trattato di una trattativa molto difficile, con molte incertezze sul futuro per lo shipping e della gente di mare sullo sfondo. L’aumento avrà a regime un valore del 4,5% rispetto al livello attuale, è diviso in tre step 1 luglio 2019, 1 gennaio 2020 e 1 gennaio 2021.

Max Johns, per parte degli armatori ha sottolineato come la discussioni sulle attuali difficili sfide del settore e sull’importanza di preservare l’occupazione per la gente di mare, ha portato alla fine a un risultato accettabile per entrambe le parti .

Maggiori dettagli nel sito ICS:

http://www.ics-shipping.org/news/press-releases/2018/11/21/agreement-on-minimum-wage-for-seafarers-announced

(testo a cura di Assarmatori)