Genova. La benedizione pasquale di Mons. Tasca al popolo del mare raggiungerà anche l’equipaggio della Jolly Cobalto

Un forte segnale di vicinanza in un periodo, come quello attuale, che a causa della pandemia ancora in atto, ci porta a dover vivere una seconda Pasqua tra restrizioni e distanziamenti. Domenica 4 aprile 2021,  alle ore 9.00, mirando a connettere le reali distanze fisiche con “ponti virtuali”, l’Arcivescovo di Genova Mons. Marco Tasca impartirà a tutti i marittimi in sosta o in transito nel porto del capoluogo ligure la benedizione Pasquale seguita dalla preghiera dedicata agli equipaggi delle navi bloccate nei vari porti del mondo.

Un messaggio di pace e speranza che si estenderà oltre l’orizzonte genovese, abbracciando tutto il popolo del mare del Mediterraneo ed anche i lavoratori attualmente impegnati in rotte internazionali. Difatti, grazie a un collegamento streaming ed alla collaborazione di Stella Maris Genova, in accordo con il dott. Stefano Messina (Vice Presidente Esecutivo della Ignazio Messina & C. SpA e presidente di Assarmatori), la benedizione che partirà dalla sala comandi della Capitaneria di Porto del capoluogo ligure raggiungerà anche la nave Jolly Cobalto, attualmente in navigazione al largo di Gedda, lungo le coste dell’Africa, dopo essere stata “in fila” per transitare attraverso il canale di Suez, bloccato per l’incagliamento della portacontainer Ever Given.