Assarmatori tra i protagonisti del seminario di Conftrasporto-Confcommercio su Trasporti, sviluppo sostenibile e ambiente.

In vista del prossimo Forum dei Trasporti che si terrà a Cernobbio il 21 e 22 ottobre 2019, si è tenuto a Roma nella mattinata del 18 giugno un seminario organizzato da Confcommercio e Conftrasporto a cui hanno preso parte esperti ed addetti ai lavori per discutere su realtà e prospettive del trasporto sostenibile. Tra i protagonisti Ernesto Taurino (Ispra), Maria Lelli (Enea), Dario Soria (Assocostieri), Antonio Cernicchiaro (Unrae), Enrico Allieri (Assarmatori) e Pasquale Russo, segretario generale Conftrasporto-Confcommercio.

Dopo il saluto iniziale del vicepresidente di Conftrasporto Paolo Uggè, che ha rimarcato come innovazione e la sostenibilità siano il futuro del trasporto, ma come siano necessari incentivi, meno burocrazia e politiche, che assieme alle misure di tutela ambientale, favoriscano la libera circolazione delle merci, si sono susseguiti gli interventi dei relatori che hanno affrontato i vari temi proposti dal programma dell’evento.

In particolare Assarmatori, riferendosi al trasporto marittimo, ha messo in evidenza come questo rappresenti una soluzione sostenibile, sia dal punto di vista ambientale, che economico, che sociale; grazie alla sua efficienza energetica che lo colloca ben al di sopra di tutte le altre modalità di trasporto e grazie anche al progressivo contenimento delle emissioni nocive che negli sono state man mano ridotte con interventi decisi ed efficaci, l’ultimo dei quali è la riduzione, a partire dal 1 gennaio 2020, del massimo tenore di zolfo nei combustibili navali che passerà su scala globale dall’attuale 3,5% allo 0,5%.

L’utilizzo di combustibili più puliti, tra cui, primo fra tutti, il gas naturale liquefatto (LNG) sarà il prossimo passo da compiere; ma qui occorre che la politica faccia la sua parte per incentivare questo passaggio e per consentire di realizzare rapidamente le infrastrutture necessarie.

(testo a cura di Assarmatori)